mercoledì 14 settembre 2011

...alla fonte della vita, senza fine...

Malinconia di un mare di parole non dette.
Affiora sulla superficie delle labbra tue in attesa di poter urlare il dolore che fa male al cuore
che brucia la sabbia desertica lasciando dietro...
il nulla.
La speranza sta per morire, ma ecco una piccola oasi, fa ancora ben sperare il bisogno di
raggiungere acqua pura alla fonte della vita, senza fine...


La fonte della "serenità"
quella che non ti farà mai perdere la dolcezza di un momento vissuto
che non tornerà...

4 commenti:

  1. speriamo cara Elena...che "la dolcezza di un momento vissuto" non sia dimenticato... sarebbe un peccato ricordare i momenti non piacevoli a discapito magari di tante belle emozioni serenamente vissute.
    Costy

    RispondiElimina
  2. @Costy
    Nella vita bisogna saper assaporare i momenti belli e trarre spunto di riflessione da quelli un pò meno piacevoli.

    Il mio carattere mi porta a godere di entrambi, infatti li faccio diventare parte di me al punto tale che segnano il mio vissuto indelebilmente.

    Chiaramente rielaboro gli avvenimenti e cerco specialmente quando sono poco piacevoli, di cercarne cmq il lato positivo per evitare che si ripetano.

    Felice pomeriggio cara Costy

    RispondiElimina
  3. ...sembrano spogli...ma bramano la Vita...accogliere sempre..

    "La fonte della "serenità"
    quella che non ti farà mai perdere
    la dolcezza
    di un momento vissuto
    che non tornerà..."

    la conclusione è carica di speranza...la leggo nella continuità dei puntini...sereno riposo Sorellina..
    dandelìon

    RispondiElimina
  4. La poesie mi e piaciuto molto, complimenti Elena.

    RispondiElimina

Il tuo pensiero mi è sempre gradito...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.